MAN Italia

MAN TGE come laboratorio mobile per i test di diagnosi del Coronavirus

Richiedi ora veicolo
Il veicolo MAN per diagnosi del Coronavirus come laboratorio mobile per test diagnostici di Covid-19

In breve

  • Risultati dei test in tempi brevi
    Grazie ai dispositivi per test SARS-CoV-2 integrati, i risultati dei test sono solitamente disponibili già in meno di un’ora.
  • Flessibile e mobile
    Il nostro veicolo è rapidamente sul posto dove vi è maggior rischio di contagio, dove le possibilità di eseguire test e valutarli in laboratorio sono limitate o non ci sono centri di diagnosi.
  • Tecnica medicale all’avanguardia
    MAN TGE è allestito con una officina mobile con una tecnologia diagnostica innovativa. Il processo di analisi del test si basa sulle tecniche più moderne di diagnostica molecolare (test PCR).

Test PCR con il veicolo MAN per diagnosi del Coronavirus

Con il veicolo MAN per diagnosi del Coronavirus forniamo un notevole contributo al contenimento della pandemia di COVID-19.

Da alcuni mesi una pandemia mondiale tiene in scacco tutti noi e la nostra vita sociale. In collaborazione con rinomati esperti e partner abbiamo sviluppato una soluzione completa innovativa e orientata alla pratica per fornire un contributo al contenimento di focolai di infezione locali nella pandemia di COVID-19: il veicolo MAN per test di diagnosi del Coronavirus.

Il laboratorio mobile per test allestito su MAN TGE si reca nei luoghi in cui vi è maggior richiesta, dove vi è maggior rischio di contagio o presso strutture e località dove la necessità di test raggiunge livelli molto elevati. Le capacità di screening possono così essere spostate rapidamente in base alle necessità e impiegate dove servono.

Nel nostro veicolo speciale si possono eseguire test PCR con una capacità di oltre 500 analisi al giorno – e i risultati sono disponibili in meno di un’ora. Un processo di analisi completamente automatico con uno svolgimento digitale di tutte le fasi rappresenta un vantaggio decisivo in termini di tempo per interrompere le catene di contagio e la diffusione del virus.

Una rete di partner competenti

La soluzione di veicolo innovativa nasce da una collaborazione unica con esperti di tecnica medicale, medici, responsabili per la protezione epidemiologica e partner dell’industria dei veicoli commerciali.

Partner nello sviluppo del veicolo MAN per diagnosi del Coronavirus

Visione, idea e soluzione di veicolo

Collaborazione tra MAN Truck & Bus, Leeloo Engineering e Leeloo Medical.

Protezione dalle infezioni, protezione epidemiologica e gestione dei pazienti

Consulenza tecnica da parte del fornitore di servizi ambulanze MKT-Krankentransport e dell’ufficio competente per la protezione epidemiologica del Medizinischen Katastrophen-Hilfswerk Deutschland e.V. (MHW)

Trasformazione, equipaggiamento e allestimento

Cooperazione tra MAN Bus Modification Center Plauen e AMS Ambulanzmobile

Tecnica medicale, dispositivi per test e diagnostica di laboratorio

Nel progetto pilota con aprimeo diagnostics.

Impiego del veicolo MAN per diagnosi del Coronavirus

Svolgimento senza problemi dalla prenotazione alla pulizia del veicolo: il veicolo MAN per test di diagnosi del Coronavirus si reca sul luogo di impiego desiderato. Il prelievo dei tamponi, l’analisi dei test e la comunicazione dei risultati avvengono sul posto in un processo continuo.

Soluzioni di veicoli innovative

La base del veicolo MAN per diagnosi del Coronavirus è un MAN TGE con motore turbodiesel da 177 CV trasformato appositamente sulla base delle esigenze sanitarie. La variante compatta dispone anche di trazione integrale.

La base del veicolo MAN per la diagnosi del Coronavirus è un MAN TGE da 177 CV.
La variante standard del MAN TGE per la diagnosi del Coronavirus

La variante compatta del MAN TGE

  • Elevata capacità di screening e disinfezione facile
  • Il tampone viene prelevato all’esterno del veicolo
  • Presenti a bordo sono 16 dispositivi per test SARS-CoV-2 in un innovativo sistema a rastrelliera a basse vibrazioni

La variante a passo lungo del MAN TGE per diagnosi del Coronavirus

La variante a passo lungo del MAN TGE con vano per i pazienti

  • Elevata flessibilità nel caso di notevole necessità di test e spostamenti frequenti
  • Area separata per i pazienti integrata destinata al prelievo dei tamponi e dotata di due porte elettriche
  • Area separata con 8 dispositivi per test SARS-CoV-2 in un sistema a rastrelliera a basse vibrazioni

Equipaggiamento del veicolo orientato alla pratica

Il vano di carico MAN TGE è stato ampliato in modo che nella versione a passo lungo del veicolo trovino posto due aree separate, una per il prelievo dei tamponi e una per la diagnosi in cui vengono analizzati i campioni. Nella versione compatta l'area per la diagnosi occupa l’intero vano di carico. Il prelievo dei tamponi viene quindi effettuato all’esterno del veicolo.

Particolari dell’equipaggiamento dell'area per i pazienti e di quella per la diagnosi

  • Due porte scorrevoli automatiche (solo nella versione a passo lungo del veicolo) per salita e discesa separate
  • Sistema di illuminazione per il posto di lavoro all’interno del veicolo e gradino elettronico illuminato
  • Impianto di climatizzazione e riscaldamento autonomo
  • Lavabo con rubinetto a sensore
  • Frigorifero con bloccaggio porta
  • Accesso a internet grazie a scatola telematica MAN
  • Presa da 220 V per computer, stampante e altri dispositivi per il rilevamento e l’elaborazione di dati
  • Scomparti per accedere senza contatto a mascherine, guanti, tute protettive e disinfettanti
  • Contenitore esterno per lo smaltimento del materiale contaminato
  • Opzione per possibilità di alimentazione elettrica esterna

Diagnostica secondo le tecnologie più avanzate

A bordo del veicolo MAN per diagnosi del Coronavirus si trovano – a seconda della variante – 8 ovvero 16 dispositivi per test SARS-CoV-2 collocati in modo pratico in uno speciale sistema a rastrelliera a basse vibrazioni. Grazie alla struttura modulare, il veicolo speciale può essere impiegato anche per altri scopi sanitari.

I dispositivi per test SARS-CoV-2 nel veicolo MAN per diagnosi del Coronavirus.

Dispositivi per test innovativi

I dispositivi per test SARS-CoV-2 a bordo rispettano i più severi standard della diagnostica molecolare – per il test PCR completamente automatico non serve un’apposita camera bianca. L’utilizzo dei dispositivi per test non richiede l’impiego di personale di laboratorio.

Il campione viene inserito nella cartuccia con il tampone.

Processo di analisi completamente automatico

Il campione viene prelevato inserendo nella narice o nella faringe un apposito tampone e inserito in una cartuccia senza complicati preparativi. La cartuccia contiene già tutti i reagenti necessari per lo svolgimento del test e viene analizzata in modo completamente automatico nel dispositivo per il test. Dato che ogni cartuccia è un sistema in sé chiuso, il rischio di infezione nel maneggiarla è minimo. Non è necessario che le cartucce o i campioni vengano tenuti al freddo.

Le cartucce con i campioni vengono analizzate nel dispositivo per il test.

Elevato standard di qualità

Il test rapido per la diagnosi del Coronavirus che può essere eseguito nel veicolo rispetta gli standard di qualità dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). L'effettuazione di test aggregati di 5 tamponi con certificazione CE permette di aumentare le capacità di screening – e di ottenere oltre 500 risultati al giorno per ogni veicolo. I risultati dei test sono solitamente disponibili dopo meno di un’ora e possono essere trasmessi direttamente alla persona testata mediante un’interfaccia digitale.

Domande frequenti sul veicolo MAN per diagnosi del Coronavirus

Se si sospetta un’infezione di SARS-CoV-2 con il rischio che nella situazione specifica possano venire contagiate molte persone, un intervento tempestivo del veicolo speciale mobile può servire a interrompere in modo mirato le catene di contagio. Come veicolo singolo o come parte di una flotta più numerosa, i laboratori mobili raggiungono le persone a casa, sul lavoro, a scuola o in luoghi speciali con elevata necessità di test.

Per la diagnosi del coronavirus a bordo del veicolo viene eseguito un test molecolare completamente automatico. che segue una cosiddetta procedura PCR con reazione a catena della polimerasi.

Nel veicolo sono integrati fino a 16 singoli dispositivi per il test rapido interconnessi a livello digitale. Nel quadro di test al point-of-care forniscono risultati rapidi solitamente in meno di un’ora.

Il termine “test al point-of-care”, o, in breve, POCT, descrive una procedura diagnostica di laboratorio che non viene eseguita in un laboratorio centrale ma in forma mobile e in prossimità del paziente.

In entrambe le varianti di MAN TGE il tampone viene eseguito nel veicolo o nelle sue vicinanze. La diagnostica vera e propria si svolge sempre nel veicolo.

I veicoli speciali con diagnosi automatizzata al punto di cura a bordo possono essere ordinati e impiegati da imprese con servizio medico aziendale e gestori di flotte nel settore dell’assistenza sanitaria ambulatoriale. I veicoli speciali con equipaggiamento completo possono essere configurati su misura del gestore e impiegati subito. Dati i requisiti sanitari, questi veicoli speciali non sono adatti per l’uso privato.

Fondamentalmente ci sono due varianti di MAN TGE. La prima variante si basa sul MAN TGE da 3,5 tonnellate e fornisce elevate capacità di screening con oltre 500 risultati al giorno. La seconda è una variante del MAN TGE da 5,5 tonnellate e ospita un’area dedicata al prelievo dei tamponi permettendo spostamenti veloci e fino a 250 risultati di test al giorno.

Partendo dalle due varianti del MAN TGE da 3,5 e 5,5 tonnellate sono possibili configurazioni individuali con equipaggiamenti speciali a seconda delle esigenze degli utilizzatori. Saremo lieti di presentare un’offerta specifica dopo un colloquio di consulenza personale.

I risultati dei test vengono trasmessi in forma digitale dai dispositivi per test tramite WiFi, Bluetooth o rete di telefonia cellulare al computer del veicolo e restano disponibili lì sia come PDF da inoltrare sia in formato dati HAL7 per l’integrazione in interfacce rilevanti. È quindi possibile l’inoltro automatico a sistemi di trasmissione già esistenti e quindi una catena di processo completamente digitale che garantisce la tracciabilità secondo le disposizioni vigenti per la protezione dei dati.

Grazie alle cartucce multiplex flessibili, oltre alla diagnosi di SARS-CoV-2 si possono effettuare tutte le altre diagnosi rese possibili in linea di principio dalla diagnostica PCR. Inoltre la struttura modulare del veicolo speciale che soddisfa i più severi standard sanitari permette un impiego generico come veicolo sanitario di soccorso, e il veicolo può essere utilizzato a lungo termine per test, vaccini, e donazioni.

Il test PCR eseguito nel Vivalytic Analyzer è considerato il migliore tra i test di diagnosi del Coronavirus e, data la sensibilità del 98% e la specificità del 100%, è notevolmente superiore a tutti gli altri metodi, come per es. test antigenici più economici con una sensibilità molto inferiore. Inoltre il test PCR, oltre alla sola diagnosi di SARS-CoV-2, permette anche di effettuare contemporaneamente il test per altri virus, come per es. influenza A e B. Proprio nelle zone a rischio e in aree con incidenza particolarmente elevata, dove è opportuno ricorrere al veicolo di diagnosi del Coronavirus di MAN, dovrebbe essere impiegato il test PCR.

L’assistenza sanitaria multisettoriale e l’impiego intelligente di approcci di assistenza innovativi nelle zone periferiche è uno dei temi più discussi nel settore medicale. Oltre all’impiego d’emergenza per il contenimento della pandemia di COVID-19, il veicolo per la diagnosi del Coronavirus di MAN è un primo passo innovativo in direzione di un’assistenza con un’estensione più ampia e flessibile. Le soluzioni che usano una flotta intelligente e interconnessa a livello digitale possono rappresentare il primo passo verso sistemi di assistenza mobili.

Desiderate maggiori informazioni? Cliccate qui!